Italiano
 
English

Strumenti normativi


Legge 104/92 "Legge quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate". Atto normativo fondamentale che ha promosso il riconoscimento dei diritti delle persone con disabilità.
Legge 328/00 "Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali". Atto normativo che ha dedicato specifiche disposizioni a favore dei cittadini con disabilità sottolineando in modo specifico disposizioni a tutela della piena integrazione sociale.
L.R. 41/96 "Norme per l'integrazione dei servizi e degli interventi sociali e sanitari a favore delle persone handicappate ed attuazione della legge 5 febbraio 1992, n, 104...". Tale legge regionale, all'articolo 6, affida ai Comuni il compito di assicurare l'integrazione delle persone handicappate nell'ambiente familiare e sociale di appartenenza e attribuisce alle Aziende per i Servizi Sanitari (ASS) le funzioni di tutela delle persone handicappate.
L.R. 6/06 "Sistema integrato di interventi e servizi per la promozione e la tutela dei diritti di cittadinanza sociale". Atto normativo che in relazione alla disabilità promuove politiche atte a rimuovere ogni forma di discriminazione e mancanza di pari opportunità, a prevenire il verificarsi o aggravarsi di situazioni di disabilità, a garantire l'esclusione sociale, lavorativa, autodeterminazione, autonomia, protezione e cura delle persone con disabilità.
Piano Socio sanitario e socio-sanitario regionale per il triennio 2010-2012. Il Piano, in relazione alla realtà della disabilità, pone come obiettivo della pianificazione regionale l'operare per la realizzazione della presa in carico integrata delle persone con disabilità, ampiamente intese, anche in relazione ai percorsi di classificazione dell'ICF.

In relazione a quanto previsto dalla LR 41/96, i Comuni, con successivi atti di delega, hanno scelto di:
- gestire direttamente gli interventi riguardanti il sostegno educativo ed assistenziale dei percorsi scolastici di bambini e ragazzi, da attuarsi sia in ambito scolastico che extrascolastico, nonchè interven ti per l'aiuto personale e per trasporti individuali;
- delegare all'ASS gli interventi riguardanti la residenzialità, semiresidenzialità, le progettualità per l'inserimento lavorativo nonchè interventi per l'integrazione sociale.