Italiano
 
English

MISURE - ALIQUOTE 2016

Misure - Aliquote IMU 2016 

COMUNE DI SACILE - ANNO 2016

ESTRATTO DELLA DELIBERAZIONE DEL C.C. n° 35 del  11.07.2016


OGGETTO: IMU - DETERMINAZIONE ALIQUOTE PER L’ANNO 2016.

Omissis

D E L I B E R A

1.    di richiamare le premesse quali parti integranti del presente provvedimento;

2.    di approvare, per l’anno 2016, le aliquote I.M.U. nelle misure sotto riportate:   

Abitazione principale di Cat. A1, A8 e A9 dei soggetti passivi residenti nel Comune, comprese le pertinenze (n° 1 per cat. C2, C6 e C7) 

5,5    per mille  con detrazione

Abitazione date in comodato a parenti entro il 1° grado residenti nelle stesse (escluse A/1 A/8 A/9) e relative pertinenze 

5,5 per mille  senza detrazione

 

Terreni agricoli non esenti

7,6  per mille 

Aree fabbricabili per le quali non sono state presentate richieste del titolo edilizio abilitativo né Piani Particolareggiati 

7,6 per mille

Aree fabbricabili per le quali sono state presentate richieste del titolo edilizio abilitativo negli ultimi 5 anni o è stato presentato il Piano particolareggiato negli ultimi 10 anni 

8,3 per mille

Immobili di categorie C1 (negozi e botteghe) e C3 (laboratori per arti e mestieri) utilizzati direttamente come strumentali dal proprietario commerciante o artigiano, anche nel caso di contitolarità. (sono persona fisica, no società)

7,6 per mille

 

  

Teatri e cinematografi

7,6 per mille 

Per chi possiede solo un immobile di categoria A2, A3, A4, A5, A6, A7 comprese le pertinenze (max n° 1 per cat. C2, C6 e C7), escludendo dal computo l’abitazione principale. Sono esclusi da questa categoria i possessori di altri immobili quali terreni, aree o altri fabbricati

7,6 per mille 

 

 

Immobili  ad uso abitativo locati a contratti agevolati (art. 2 comma 3 Legge n. 431/1998 e art.1 D.M. 30.12.2002

7,6 per mille 

Aliquota ordinaria , per tutti gli immobili non rientranti nelle categorie precedenti. 

8,3 per mille 

 

3.    di approvare, per l’anno 2016, una detrazione di € 200,00 per l’unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo residente nella stessa; la detrazione é rapportata al periodo ed alla quota di possesso;

 

4.    di considerare direttamente adibita ad abitazione principale:
- l’unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione da anziani o disabili che acquisiscano la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata o comunque utilizzata
- l’abitazione assegnata al coniuge a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio; 

 

5.    di dare atto che i beneficiari delle aliquote ridotte rispetto quella ordinaria, nonché dell'assimilazione all'abitazione principale, sarà necessario presentare, entro l'anno 2016, apposita dichiarazione predisposta dall’Ufficio Tributi. Oltre tale termine le agevolazioni non verranno riconosciute.

 



Vedere, inoltre, il Regolamento per la disciplina dell' I.C.I. per le parti applicabili all' IMU

 

Per stampare la delibera clicca qui:          DELIBERA 2016

 

TABELLA VALORI AREE FABBRICABILI PER L’ANNO 2016

Le aree fabbricabili sono soggette all’ ICI sulla base del valore venale in commercio al 1° gennaio, valore che  si riscontra negli atti di compravendita o nelle perizie, i quali atti se recenti fanno riferimento puntuale per l’area interessata.

Al fine di orientare il contribuente nel calcolo d'imposta e l'Ufficio nell'attività di controllo la Giunta Comunale ha determinato i valori medi venali in comune commercio distinti per zone omogenee.

Nel caso in cui il valore di un'area risulti da atti di trasferimento (compravendite, donazioni, successioni, ..), da perizie o altre dichiarazioni, questo costituisce la base imponibile ICI.

L'attività di controllo si basa su valori medi e, qualora riscontrati, anche su valori derivanti da atti, perizie o altre dichiarazioni riguardanti l'area interessata.

I valori fanno riferimento ai minimi importi attribuibili alle superfici catastali.

Maggiori informazioni in merito alla destinazione urbanistica dei terreni, si possono avere presso l’Ufficio Urbanistica del Comune .

Tabella approvata con deliberazione Giunta Comunale n° 36 del 1.3.2010

Torna su