Italiano
 
English

GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEI SERVIZI TECNICI RELATIVI AI LAVORI DI REALIZZAZIONE DEL COLLEGAMENTO VIARIO TRA VIA PRATI DI SANTA CROCE E VIA FLANGINI IN COMUNE DI SACILE (PN)

I servizi tecnici (progettazione preliminare, progettazione definitiva, progettazione esecutiva, direzione lavori e attività connesse) saranno affidati con procedura aperta ai sensi dell'articolo 55 del Codice contratti secondo il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa.

Termine per la ricezione delle offerte: 23.05.2016 ore 12.00

18 aprile 2016 - Rettifiche e chiarimenti

Al punto 10.7. del disciplinare di gara viene erroneamente riportato che il contratto sarà stipulato mediante scrittura privata. Il contratto verrà stipulato con atto pubblico notarile informatico in forma pubblica amministrativa a cura dell'Ufficiale rogante dell'amministrazione aggiudicatrice.

22 aprile 2016 - Rettifiche e chiarimenti

In allegato i primi quesiti e le relative risposte.

05 maggio 2016 - Rettifiche e chiarimenti

1. Con riferimento al secondo quesito dei chiarimenti pubblicati il 22.04.2016, si precisa che l’interpretazione del concorrente non è corretta, laddove afferma che la mandataria debba possedere i requisiti di cui ai punti B.1 e C.1 nella misura massima del 60%, e pertanto è necessario rettificare anche la risposta fornita da questa stazione appaltante, che confermava la correttezza dell’interpretazione. L’interpretazione corretta in riferimento al possesso dei requisiti di cui ai punti B.1 e C.1 è quella letterale di cui al punto 13.8 del disciplinare di gara, ovvero per la mandataria esiste solo una misura minima del 40% (che equivale per le mandanti ad una misura massima del 60%), ma NON esiste alcuna misura massima del 60% in capo alla mandataria.

 

2. Il punto 3.6 del disciplinare di gara prevede che “(...) ai sensi dell’articolo 149 del Regolamento l’ufficio di direzione lavori deve essere composto anche da un direttore operativo con la qualifica di geologo (….). È sufficiente, al fine di dimostrare la presenza nel raggruppamento, che il suddetto faccia parte (come collaboratore o dipendente) di una delle strutture che danno luogo al raggruppamento. Si precisa che:

i) la previsione della figura professionale del geologo è obbligatoria a prescindere dalla tipologia del soggetto di cui all’art. 90 comma 1 del dlgs 163/2006 e s.m.i., che intende presentare offerta, e pertanto nell’allegato A.2, al punto 15), il nominativo del geologo deve essere indicato anche dai soggetti che partecipano come operatori economici con idoneità individuale.

ii) Il direttore operativo con la qualifica di geologo può essere previsto anche nella veste di consulente esterno al soggetto partecipante alla gara.

 

3. Con riferimento all'allegato “Calcolo parcella 143_2013.pdf”, da cui si evince che la prestazione di Coordinatore in fase di esecuzione (prestazione affidata QcI.12)  non viene compensata per le categorie S.05 e D.04, mentre viene calcolata per le sole categorie S.04, IA.03 e V.02, si precisa che tale prestazione è da considerarsi ricompresa nelle attività poste a base di gara.

 

4. Con riferimento ai servizi di punta di cui al punto 16.2, lettera a), del Disciplinare di gara) da indicare nell'offerta tecnica, il concorrente può indicare le singole prestazioni svolte (progettazione / direzione lavori / ecc.) svolte per ciascun servizio.

09 maggio 2016 - Integrazioni e chiarimenti

1. Con riferimento al punto 17.3.3 del bando e disciplinare di gara si precisa che per la progettazione esecutiva (inclusa la predisposizione del Piano per la sicurezza ed il coordinamento) il tempo massimo consentito è di giorni 36 e quello minimo inderogabile di giorni 29, che corrisponde al massimo ribasso percentuale del 20% (e non 26 come erroneamente riportato sulla documentazione di gara).

10 maggio 2016 - Rettifiche e chiarimenti

Un concorrente ha richiesto se sia possibile costituire un gruppo di lavoro con la presenza di soggetti professionali individuati con al qualifica di "consulenti specialistici" senza che questi debbano essere inquadrati in RTP o ATI, allo scopo di strutturare in modo più ampio e completo il team di lavoro con l'apporto di specialisti in materie peculiari.

A tal proposito si richiama quanto disposto dall'articolo 91 del dlgs 163/2006 e smi: "(...) l'affidatario non può avvalersi del subappalto, fatta eccezione per le attività relative alle indagini geologiche, geotecniche e sismiche, a sondaggi, a rilievi, a misurazioni e picchettazioni, alla predisposizione di elaborati specialistici e di dettaglio, con l'esclusione delle relazioni geologiche, nonché per la sola redazione grafica degli elaborati progettuali".

 

12 maggio 2016 - Rettifiche e chiarimenti

Si precisa che un incarico di assistenza alla progettazione, che come tale non è stato sottoscritto dal concorrente, non può essere considerato come un servizio di progettazione e pertanto non verrà preso in considerazione per dimostrare il possesso dei requisiti nè in sede di valutazione dell'offerta tecnica.

13 maggio 2016 - Rettifiche e chiarimenti

Posto che il rilievo topografico e l'indagine geologica verranno fornite dalla stazione appaltante, si precisa che:

- ulteriori indagini "topografiche" (e o rilievi di dettaglio dei manufatti o dei sottoservizi) che il progettista ritenga opportuno effettuare ad integrazione di quelle fornite, sono ricomprese nella voce di parcella QbII.02, e quindi a carico del professionista

- ulteriori indagini "geotecniche" che il progettista ritenga opportuno effettuare ad integrazione di quelle che verranno effettuate per la redazione della relazione geologica (prove SPT, CPT, granulometriche, edometriche, di permeabilità, geofisiche M.A.S.W.), per la predisposizione della relazione geotecnica, sono ricomprese nella voce di parcella QbII.09,e quindi a carico del professionista

 

Per quanto riguarda le indagini "ambientali", le stesse saranno a carico dell'amministrazione solo qualora espressamente richieste dagli Enti competenti ai fini del rilascio dei pareri in materia a dimostrazione/integrazione di quanto riportato nello studio di impatto ambientale di cui alla voce di parcella QbII.24, ovvero qualora il professionista ne dimostri l'assoluta imprescindibilità al R.U.P., ai fini di una corretta progettazione dell'opera e le concordi preventivamente con lo stesso.

23 maggio 2016 - Rinvio convocazione della seduta pubblica apertura delle offerte

Si comunica che la prima seduta pubblica per l'apertura delle offerte è rimandata a data da destinarsi, che sarà comunicata sul presente sito con preavviso di almeno tre giorni.

20 giugno 2016 - Convocazione della seduta pubblica per l'apertura della documentazione amministrativa

Si comunica che la prima seduta pubblica per l'apertura della documentazione amministrativa si terrà il giorno lunedì 27 giugno alle ore 14:00 presso la sala commissioni sita al II piano della sede municipale di Piazza del Popolo 65.

28 giugno 2016 - Aggiornamento seduta pubblica per l'apertura della documentazione amministrativa

Si comunica che la seduta pubblica di lunedì 27 giugno per l'apertura della documentazione amministrativa è stata aggiornata a mercoledì 29 giugno 2016 alle ore 09:00, presso sala commissioni urbanistica sita al primo piano della sede comunale di Piazza Manin.

15 luglio 2016 - Convocazione seduta pubblica

Si comunica che la seduta pubblica per la comunicazione dell'esito dei soccorsi istruttori, dell'ammissione dei concorrenti alla fase successiva della gara e del sorteggio per i controlli di cui all'articolo 48 del dlgs 163/2006, si terrà il giorno lunedì 19 luglio alle ore 08:30 presso la sala commissioni urbanistica sita al I piano della sede municipale di Piazza Manin 5.

27 luglio 2016 - Convocazione seduta pubblica

Si comunica che la seduta pubblica per la comunicazione dell'esito delle verifiche di cui all'articolo 48 del dlgs 163/2006 e l'apertura delle offerte tecniche, si terrà il giorno venerdì 29 luglio alle ore 11:00 presso la sala commissioni urbanistica sita al I piano della sede municipale di Piazza Manin 5.

19 agosto 2016 Convocazione seduta pubblica per l'apertura delle offerte economiche

Si comunica che la seduta pubblica per l'apertura delle offerte economiche si terrà il giorno martedì 06 settembre alle ore 15:30 presso la sala commissioni urbanistica sita al I piano della sede municipale di Piazza Manin 5.

06 ottobre 2016 Convocazione seduta pubblica per la comunicazione dell'esito anomalia dell'offerta

Si comunica che la seduta pubblica per la comunicazione dell'esito anomalia dell'offerta si terrà lunedì 10 ottobre alle ore 17:30 presso la sala commissioni urbanistica sita al I piano della sede municipale di Piazza Manin 5.