Italian
 
English

L'UFFICIO DI POLIZIA AMMINISTRATIVA

L’ufficio di Polizia Amministrativa è impegnato principalmente nella gestione del procedimento sanzionatorio conseguente alle violazioni accertate dagli appartenenti al Corpo di Polizia Locale per violazioni del Codice della Strada, dei regolamenti comunali e di altre leggi o regolamenti che prevedono sanzioni amministrative. Inoltre è incaricato del rilascio di alcune autorizzazioni.

In particolare, si occupa:  
• della gestione di tutte le violazioni comportanti sanzioni amministrative elevate dal Corpo di Polizia Locale, curandone l’inserimento nella procedura informatica, la stampa e la notificazione ai trasgressori;
• della gestione dei punti — patente, con l’invio all’Anagrafe Nazionale degli Abilitati alla Guida;
• della gestione dei pagamenti relativi alle violazioni accertate, curandone la rendicontazione (al riguardo si precisa che i pagamenti delle sanzioni elevate dal Corpo di Polizia Locale possono essere effettuati in uno dei seguenti modi: 1)pagamento tramite bollettino postale sul CC nr. 11326592 intestato a "Comune Sacile Comando Polizia Municipale Serv. Tes." indicando nella causale il numero e la data del verbale e, per i veicoli, la targa 2) versamento alla Tesoreria Comunale da effettuarsi presso gli sportelli della Banca Credito Cooperativo Pordenonese di viale Zancanaro iban IT58M0835664789000000033336), della iscrizione a ruolo delle sanzioni non pagate relative a violazioni accertate dal Corpo di Polizia Locale di Sacile, nonché della ricezione di istanze di rateizzazione delle somme iscritte a ruolo;
• della gestione dei ricorsi amministrativi sia al Prefetto che al Sindaco, nonché di quelli giurisdizionali al Giudice di Pace, avverso violazioni al Codice della Strada;
• della gestione dei fermi e sequestri amministrativi dei veicoli, nonché dell’abbandono su aree pubbliche di veicoli a motore, rimorchi o simili, in stato di abbandono o fuori uso, con la conseguente procedura di alienazione, qualora non vengano ritirati dagli aventi diritto, di cui al D.M. 22 ottobre 1999 n. 460;
• del rilascio delle autorizzazioni per il transito degli autocarri in deroga al divieto di circolazione per i veicoli di massa complessiva a pieno carico superiore a 35 quintali;
• del rilascio delle autorizzazioni per la circolazione e la sosta dei veicoli al servizio delle persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta (art. 1888 del C.d.S. e art. 381 D.P.R. 16/12/1992 n. 495);
• della ricezione delle comunicazioni di cessione di fabbricato, ai sensi dell’art. 12 D.L. n. 59/1978 convertito in Legge 18/5/1978 n. 191;
• di ricevere le comunicazioni di ospitalità — cessione di immobile — a favore di cittadini stranieri, ai sensi dell’art. 7 D.Lgs. 25/7/1998 n. 286, come modificato dall’art. 8 L. 30/7/2002 n. 189.